Feltrosa 2012

18 – 22 maggio 2012 Biella – Miagliano (Bi)

Incontro annuale promosso dall’associazione culturale Coordinamento Tessitori.

Conoscere i territori nei quali si sono sviluppate le tradizioni tessili è una delle caratteristiche di Feltrosa, fin dalla sua prima edizione.
Nel 2012 la convention torna all’amore di sempre: la lana autoctona con le sue sempre sorprendenti qualità tattili e visive variate all’infinito grazie dal secolare lavoro di selezione dei nostri pastori. E per far questo sceglie Biella, un territorio letteralmente ‘scolpito’ dalla presenza dell’industria tessile laniera, nel quale si è risvegliata l’attenzione per le lane europee, grazie alle iniziative dell'Agenzia Lane d'Italia, e del consorzio Biella The Wool Company e The WoolBox.
L’antico centro della città sarà sede di eventi più ampi, aperti al pubblico nel pomeriggio di domenica 20 maggio.

Il programma dei giorni venerdì 18 e sabato 19 maggio è riservato agli iscritti, salvo l'inagurazione della mostra Il feltro dello sciamano, sulle orme di Joseph Beuys che inaugurerà il 19 maggio alle ore 17,30 e che sarà accompagnata da un'azione di teatro-danza affidata a Collettivo Duende, sotto la guida di Annadora Scalone.

Maggiori dettagli sulle modalità d'iscrizione si trovano nei documenti scaricabili dalla pagina programmi.

feltrosa-2012

Video di presentazione della nuova mostra Il Feltro dello Sciamano, con in sottofondo immagini tratte dalla performance di Feltrosa 2011 - a cura di Collettivo Duende, azione di teatro-danza con il lavoro Rompi il guscio di Margherita Righini. Sullo sfondo Segni, installazione di Irene Prendin.
Lavori realizzati in occasione del progetto-mostra site specific Assonanze, il feltro oggi fra arte e coscienza ambientale, curato da Vanna Romualdi e Manuela Candini per l’Accademia di Belle Arti di Bologna, da Gianna Scoino e Fabrizio Lucchesi per l’Accademia di Belle Arti di Firenze.
Riprese e montaggio Daniel Kevorkian

/